Scuola dell'Infanzia

Chiara

Sezione verde

Silvia

Sezione gialla

Katia

Sezione verde

Sara

Sezione gialla

le classi

Le classi sono dotate dei servizi e degli spogliatoi riservati. L'ampio e luminoso spazio della "casa" è attrezzato con i tavoli, i giochi e l'angolo del sonno per facilitare l'immediata familiarità con gli ambienti.

La piazza

Il salone comune è stato realizzato su misura da maestranze specializzate e su indicazioni precise della Direzione. Rappresenta una piazza con le botteghe e la chiesa. Il luogo nel quale i papà e le mamme accompagnano i bambini alla scuola materna rappresenta lo spazio pubblico civile e richiama la vita quotidiana a cui le famiglie partecipano. Le classi, in questo contesto, rappresenteranno invece le case. Grazie a questo arredamento, gli spazi sono parte integrante all'attività educativa della scuola materna, tesa a "giocare alla realtà" per impararne le dinamiche e per acquisire in essa l'autonomia nelle funzioni di base.

Parco giochi

Il prato, i giochi collettivi, la pavimentazione creata con un innovativo materiale drenante e anticaduta consente il gioco all'aperto dei bimbi della materna che la scuola intende favorire il più possibile

L'ORTO

L'orto è uno spazio dedicato all'attività di coltivazione di piccoli ortaggi e frutta. Laboratorio all'aperto è offerto sia alla scuola dell'infanzia che alla primaria. Molto amata dai bambini e seguita da un esperto, l'attività nell'orto consente il contatto diretto con la natura, la meraviglia per i processi della crescita, lo sviluppo dell'osservazione scientifica e l'incremento della capacità di attesa dei tempi e delle stagioni. L'uomo fa tutto quel che è necessario per la crescita dei frutti, ma non tutto è in mano sua. Vi è sempre un fattore di imponderabilità... proprio come nella vita!

La mensa

 Il servizio mensa è affidato a una società di catering accreditata che garantisce qualità del servizio nel rispetto della normativa di legge.Lo spazio è molto luminoso aperto sul cortile. In due turni diversi e in apposite aree viene utilizzata sia dalla materna che dalla primaria. A tavola insieme ai bambini si sono sempre anche le maestre che contribuiscono a rendere l'ora dei pasti un diverso momento educativo. I bambini vengono invitati a svolgere piccoli lavori di  autogestione che incentiva l'iniziativa e lo spirito di servizio.

Cortile

Il cortile è lo spazio dedicato al gioco che nella nostra scuola è guardato con particolare attenzione. Il gioco all'aperto in particolare crea delle condizioni di relazione molto diverse da quelle in classe e svela dinamiche interpersonali indispendabili per capire gli studenti. È anche il luogo delle relazioni fra età diverse e classi diverse.

Giardino

Il giardino costituisce uno spazio verde alternativo al cortile per giochi più rilassanti. Leggermente rialzata, c'è la statua della Vergine Maria ai cui piedi sgorga l’acqua della fontana fiorita. È lì per ricordare sempre a tutti a chi affidiamo la protezione della nostra scuola. Il verde intorno ad essa è anche uno spazio prezioso per i genitori nei momenti di attesa o di incontro.

[In aggiornamento..]

DALLA VIGNA ... ALLA CLASSE

AI bimbi delle classi gialla e verde sono state introdotte le stagioni. Ovviamente la prima stagione a loro introdotta è stato l'autunno.

Per farne esperineza in modo significativo e divertente abbiamo deciso di conivolgerci dalla testa ai (letteralmente) piedi.

Attraverso la visione di un video sulla vendemma ed un laboratorio sul tradizionale gesto della pressa dell'uva, l'autunno è divenuto per i nostri bimbi una parola densa di ricordi e significati

 

 

LE CLASSI DEI GIALLI E DEI VERDI

Guarda il video delle classi della scuola dell'Infanzia

IL MOMENTO DEL CERCHIO

Il momento del cerchio

Ogni mattina i bambini si riuniscono in cerchio con le maestre per iniziare insieme la giornata.

Nel cerchio si canta, si parla rispettando il proprio turno e le maestre presentano il tema della giornata.

Nel cerchio si distribuiscono anche piccoli compiti/corvee che in rotazione I bambini sono chiamati ad assolvere.

LA MENSA

La Mensa

Il momento del pranzo e' importante per riprendere energie ma anche per imparare insieme che stare a tavola e' una cosa bella e preziosa per l'amicizia!

Per questo I bambini con le loro maestre hanno creato dei vasi di fiori centro-tavola

MASTERCHEF ALLA SAN MARTINO

MASTERCHEF ALLA SAN MARTINO

La sezione dei verdi: lavorando nell'angolo cucina della nostra classe abbiamo preparato gli gnocchi!!

LE SEZIONI DELL'INFANZIA IN VISITA A S. LUCIA

LA VISITA A S. LUCIA

In prossimità del periodo dellì'Avvento e delle festività Natalizie, i bimbi dell'infanzia hanno portato la classica letterina a S. Lucia.

La classe di gialli ha portato con se un dono: il quadro della nascita di Giotto... da loro dipinto e decorato.

 

IL PRESEPE

IL PRESEPE

I verdi e i gialli si preparano al Santo Natale.

Attraverso i gesti semplici della tradizione cristiana, come le recenti visite a S. Lucia ed il Presepe, i nostri bimbi sono aiutati a vivere nell'attesa di Gesù Bambino.

S. LUCIA E' ARRIVATA ALLA SCUOLA DELL'INFANZIA

Paglia e biscotti erano stati accuratamente preparati per accoglierne la visita. 

S. Lucia, sotto l'albero allestito nella sala comune della primaria,  non ha fatto mancare i suoi doni ai bimbi delle due classi che ne attendevano impazienti l'arrivo.

 

LA STORIA PIU' BELLA

LA STORIA PIU' BELLA

CANTI NATALIZI DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA SAN MARTINO.

Venerdì 21 dicembre h 14.30

 

i genitori entrano nel salone e sul palco addobbato a festa trovano i loro piccoli con le maestre, chi fa l'angioletto, chi la pecorella, chi il pastorello, chi la Madonna o San Giuseppe. Poi tutti in silenzio e cominciano i canti.. Bambini di tre quattro e cinque anni che cantano insieme in coro in italiano e in inglese la bellezza del Natale: un Bambino che nasce e salva il mondo.
Dopo il bellissimo spettacolo viene offerto alle maestre e al personale non docente un dono di carità, come questa scuola ci educa a fare da sempre, un adozione a distanza di Denis, un bimbo di 7 anni che verrà inserito, grazie alla donazione, alla Luigi Giussani School di Kampala, dove ha vissuto e lavorato la maestra Sara dei gialli.

INCONTRO CON I PROMESSI SPOSI

INCONTRO CON I PROMESSI SPOSI 

Le insegnanti dell'infanzia hanno inscenato i "Promessi Sposi". 

Clicca sul titolo per vedere un breve video della rapresentazione che ha suscitato gande attenzione e meraviglia nei nostri bambini.

 

UNA SERA IN COMPAGNIA

3 Maggio 2019 

Serata della scuola dell'infanzia San Martino con cena comunitaria e spettacolo di Carlo Pastori

Una cena di classe che diventa una festa, genitori che preparano insieme i tavoli, buffet ricco, addirittura una porchetta intera che troneggia fra i buonissimi piatti portati da ciascuno, la preghiera per tutti i bambini e le famiglie, la cena e poi lo spettacolo di Carlo Pastori che ha catturato i bimbi con i suoi canti speciali, strumenti musicali sconosciuti e coinvolto anche i genitori e le maestre. Tutti felici per la bellezza dello stare insieme!!

Un commento di una mamma è forse il miglior riassunto della serata: "Festa bellissima siamo stati benissimo!!!! Sempre più contenti della scelta che abbiamo fatto per entrambi i nostri figli !"

Se vuoi vedere un breve video di un bel momento di festa che ha coinvolto bimbi e genitori, clicca qui sotto.

 

 

 

VISITA AL CASTELLO DI SONCINO

Visita al castello di Soncino 

Uscita didattica della materna della Scuola San Martino al Castello di Soncino.

La gita al castello è stata fatta per incontrare i personaggi dei Promessi Sposi che abbiamo imparato a conoscere con l'aiuto delle nostre maestre.

La compagnia teatrale Malastrana ci ha presentato i personaggi e con il prezioso aiuto dei nostri bambini abbiamo aiutato Renzo a trovare la sua Lucia. Gli attori erano colpiti di vedere i nostri bambini così ben informati sul testo di Manzoni e così pieni di domande. Un'esperienza molto positiva!!

CALENDARIO

Mercoledì 5 settembre 2018: inizio lezioni scuola dell’infanzia

Venerdì 28 giugno 2019: termine scuola dell’infanzia

Festività e sospensione delle lezioni:

  • tutte le domeniche
  • giovedì 1 novembre 2018, festa di tutti i Santi
  • sabato 8 dicembre 2018, festa dell’Immacolata
  • da sabato 22 dicembre 2018  a domenica  6 gennaio 2019 vacanze natalizie (rientro lunedì  7 gennaio 2019)
  • giovedì 28 febbraio 2019, festa  Madonna delle Lacrime
  • da lunedì 4 a martedì 5 marzo 2019 vacanze di carnevale (rientro mercoledì 6 marzo 2019)
  • da giovedì 18 aprile a sabato 27 aprile 2019 sospensione delle lezioni per vacanze pasquali e anniversario liberazione (rientro lunedì 29 aprile 2019)
  • mercoledì 1 maggio 2019 festa del lavoro

 

GLI ORARI

Da lunedi a venerdì

Entrata dalle ore 7.45 alle ore 9.00

Uscita dalle ore 15.45 alle ore 16.00

 

LA GIORNATA

8.45-9.00:        Accoglienza: momento dedicato all'arrivo dei bambini e al passaggio dalla famiglia alla scuola. Sono riservati "angoli" privilegiati della classe

9.00-9.45:        Cerchio: ci si conta, ci si racconta, chi c'è, chi manca, che giorno è, gli incarichi del giorno. La classe come una comunità affronta la giornata

9.45-10.45:      Inizio delle attività: laboratori e attività didattiche

10.45-11.30:    Gioco preferibilmente all'aperto

11.30-11.45:    Preparazione al pranzo

12.00-12.30:    Pranzo: momento dall'alto valore educativo che si svolge in mensa alla presenza e con l'aiuto di tutte le maestre. Ci si deve sentire come alla tavola di casa propria!

13.30-15.00:    Riposo: a seconda dell'età o delle abitudini, i bambini possono dormire "nell'angolo del sonno" appositamente predisposto in classe oppure svolgere attività tranquille

15.00-15.30:    Merenda

15.45-16.00:    Uscita

Offerta formativa

La scuola dell’infanzia è il luogo dove il bambino può ancora permettersi di "giocare alla realtà" perché affiancato e accompagnato dall’adulto ma, soprattutto, è il luogo dove il gioco permette al bambino di esercitarsi alla realtà “anticipando”, in simulazioni che lo coinvolgono, le strutture dell’esperienza.

Anche per la scuola dell’infanzia valgono i cinque punti del cammino di conoscenza, ormai sperimentati in tanti anni di scuola primaria:

  • La meraviglia dell’inizio: l’inizio di qualsiasi cammino di esperienza sarà sempre un momento di meraviglia e di stupore che permettono al bambino di entrare nella proposta in modo naturale

 

  • L’argomentazione: la maestra aiuterà il bambino a trovare il nesso tra la proposta presentata e la sua realtà. “Cosa c’entra con te?”  E’ necessario che i bambini vivano in modo personale la proposta riconoscendone i tratti della loro quotidianità e dei loro affetti

 

  • Le abilità: affinché al bambino rimanga memoria dell’esperienza fatta, la maestra proporrà di volta in volta lavori dai quali il bambino possa trarre soddisfazione riconoscendone un significato capace di coinvolgerlo personalmente

 

  • La realizzazione finale: al termine di ogni esperienza il docente aiuterà il bambino a realizzare un prodotto che è molto importante perché è il tramite attraverso il quale può “raccontare” a casa quello che ha fatto a scuola.  E il racconto prima che comunicazione è conoscenza.

 

  • La competenza: l’ultimo punto, che nella scuola primaria chiamiamo competenza, nella scuola dell’infanzia è, con maggior evidenza che in ogni altro grado di scuola, un imparare a vivere. E’ compito dell’insegnante, in questo cammino, osservare il bambino facendogli riconoscere le sue conquiste.

 

Come per la scuola primaria così per la scuola dell’infanzia tutte le attività proposte (gioco, disegno, ascolto delle storie, canto, cura di sé …) fanno parte di un progetto pensato e condiviso nel collegio docenti.