LA VACANZA ESTIVA 17-18

La scuola è finita, ma rivedersi a Settembre è l'ultimo dei nostri desideri, ed infatti, si parte per la VACANZINA! Meta: le Dolomiti, la bella Madonna di Campiglio.

Tutti insieme, pronti per la partenza la mattina del 15 davanti alla scuola. Si torna lunedì 18 giugno, vivendo insieme quattro giorni di bellezza.
A questa vacanza, oltre alle 6 maestre e agli 85 bambini delle elementari, c'erano anche una cinquantina di papà.

"Ho avuto la possibilità di trascorrere del tempo con mia figlia più piccola occupandomi di lei così come in genere fa la sua mamma" (LUIGI).

"La vacanzina della San Martino è sempre il momento bellissimo che ti carica di energia e di gioia. È impressionante di sentirti il papà di tutti.I sorrisi e la gioia dei bambini ti fanno essere felice! Diventi bambino anche tu" (IGOR)

"Mi piace il senso di appartenenza, la naturalezza con cui si diventa parte di un gruppo affiatato e collaborativo, in cui tutti sono di tutti e per tutti. Di riflesso il legame tra i ragazzi, anche di classi diverse, cresce passo dopo passo durante la vacanza e lungo la fatica della salita. E con la fatica si allarga la gioia di sentirsi più grandi, autonomi, singoli, ma mai soli. E poi, alla fine della giornata, un abbraccio al babbo ci sta sempre" (PIER)

"Anche quest'anno mi ha colpito cio' che respiro nel cortile della scuola prima di ogni partenza per la vacanzina: l'attesa dei bambini. Chi ci era già stato non vedeva l'ora di partire e chi era alla prima esperienza, qualcuno un po' timoroso,era contagiato e consolato dall'entusiasmo dei compagni... Anch'io sono salita sul pullman , lasciandomi guidare dal desiderio di cose belle stampato sulle loro facce allegre" (MAESTRA PATRIZIA)

"A me è piaciuta tanto la gita, molto faticosa ma poi abbiamo conquistato un panorama bellissimo e un lago alpino dove abbiamo giocato insieme" (CATERINA)

"Quello che mi è piaciuto è lo stare con gli amici in camera insieme e con loro fare più amicizia, anche con il nuovo compagno Luigi" (MATTEO)

"Mi è piaciuto molto perché con gli amici sono stata molto bene e anche con alcuni che mi stavano meno simpatici" (MARTA)